Menu
Modelli Porsche
Menu
Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana

Dalla pista alla vita quotidiana

Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo
3,3
l/100 km
76
g/km
18,1
kWh/100 km

Una giornata con la pilota Christina Nielsen sulla Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo.

La Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo spiega chiaramente perché la trazione elettrica delle nostre vetture sportive si chiama Porsche E-Performance: con una potenza di sistema di 500 kW (680 CV), è infatti la Panamera più potente di tutti i tempi. E non per il motore elettrico e la batteria di bordo, ma proprio per questo. Riuscirà questa potenza a convincere anche una delle migliori pilote donna del Nord America? Scopriamolo insieme. Sia in pista, sia dove si presentano le sfide più dure per una vettura sportiva: la vita quotidiana.

[+]

Sfida accettata

Christina Nielsen non stava più nella pelle quando le abbiamo proposto questa prova speciale: stare un giorno intero alla guida della nuova Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo e testarla in due situazioni diverse, ovvero con una guida sportiva sul circuito di Jylland e durante una tranquilla incursione nel centro di Aarhus. Nata a Copenaghen 26 anni fa, Christina ora vive a Los Angeles ed è un'appassionata non solo di Porsche, ma anche di sfide come questa.

Nel 2015 Christina Nielsen inizia a correre nella classe GTD dell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship (IWSC), il campionato americano più importante nel mondo delle vetture sportive. Se durante il primo anno ha raggiunto il secondo posto in classifica, nei due anni successivi si è aggiudicata il titolo nel campionato piloti, diventando la prima donna a ottenerlo nel Nord America.

[+]

«Non sono una donna che guida nelle corse. Sono un pilota da corsa donna.»

I suoi obiettivi sono sempre ambiziosi: nel lungo termine, vuole diventare pilota collaudatore Porsche; anche in questo caso sarebbe la prima donna. Il primo passo verso questa meta è già compiuto: come Porsche Selected Driver, ha infatti realizzato il sogno di partecipare alla 24 Ore di Le Mans, raggiungendo la 6ª posizione nella sua categoria, un risultato notevole per un debutto. La perseveranza necessaria ce l'ha nel sangue. In fondo per lei non si tratta di vittorie effimere, bensì del successo in una più lunga prospettiva. Influisce il fatto di essere donna? Niente affatto, è esattamente il contrario: Christina Nielsen vuole dimostrare che i piloti si dovrebbero valutare solo sulla base delle loro prestazioni. «Per favore, non giudicatemi solo perché sono una donna.»

Alte prestazioni

Cosa conta in pista? I fatti. E la Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo non lascia alcun dubbio. I dati sulle performance lo confermano: la vettura stradale con 4 sedili + 1, 4 porte e un bagagliaio da 425 l, supera di gran lunga la versione da corsa con motore boxer a 6 cilindri posteriore, utilizzata da Christina. Con il suo motore a combustione ottimizzato per i tempi sul giro, la 911 GT3 R eroga una potenza pari a 368 kW (500 CV), mentre la Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo, grazie al motore biturbo V8 da 4,0 l in combinazione con un motore elettrico, raggiunge una potenza di sistema di ben 500 kW (680 CV). La Panamera parte quindi già vincente. Ma lasciamo da parte le cifre: qual è la sensazione di guida della Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo quando il gioco si fa duro, ovvero in pista, in curva e a pieno carico? Incredibilmente convincente, deve ammettere la pilota con un sorriso soddisfatto.

Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana

Sebbene guidi con prudenza restando entro i limiti sul circuito di Jylland, soprattutto per non innervosire il nostro fotografo, Christina prende rapidamente dimestichezza con il telaio della Panamera: «Mi sorprende la rapidità con cui reagisce alle sterzate. Non avrei mai pensato che un'auto così grande potesse essere così agile.» Non vi sono dubbi, quindi, sul fatto che la sua 911 GT3 R e la Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo abbiano lo stesso DNA: la sportività. Le differenze durante la guida? Mentre l'auto da corsa non ammette margine di errore, la vettura di serie è più flessibile e trasmette sempre una sensazione di maggior sicurezza. È quasi incredibile che anche nella Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo si nasconda l'autentica tecnologia del Motorsport, sotto forma di concetto ibrido, derivato dalla 919 Hybrid. Un'auto da corsa che, tra le altro, è stata in grado di vincere per ben 3 volte consecutive la classica gara di durata a Le Mans.

«Ogni Porsche è una vettura sportiva, anche con 4 porte.»

Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana

Christina la sta dunque prendendo in considerazione come vettura? Come auto sportiva, ha superato sicuramente la prova. Tuttavia, Christina vive già la sua passione per le corse nei fine settimana. La sua auto personale deve quindi portare non solo performance e piacere di guida. Anche comfort e idoneità all'uso quotidiano non devono mancare e la Panamera dimostra la propria eccellenza anche in questi ambiti sin dalla partenza verso Aarhus. Dopo aver riposto casco e borsone nel bagagliaio, si parte.

[+]
[+]

Negli ultimi anni, Aarhus sta vivendo un vero e proprio boom. La città si sta trasformando in uno degli hotspot creativi della Scandinavia, le sue università attraggono le menti del futuro e importanti aziende, sia danesi che internazionali, hanno spostato le loro sedi principali ad Aarhus. La popolazione aumenta di anno in anno e il porto della città, diventato ormai il più grande porto commerciale danese, può ospitare anche gigantesche navi da crociera da tutto il mondo. Un cambiamento che si percepisce anche in città: le piccole casette costruite nel tradizionale stile scandinavo si rinnovano con la moderna architettura che, con le sue linee decise rispecchia la nuova Scandinavia. Una città che sfrutta la forza degli opposti. Proprio come la Panamera.

Una fusione di suoni alti e bassi, performance ed efficienza. Mentre sul circuito di Jylland lascia rombare il motore V8 della Panamera, ora Christina sfreccia decisa sulla strada che la condurrà nella seconda città più grande della Danimarca, dove vive la sua migliore amica fin dai tempi dell'università. In modalità E-Power, completamente elettrica, guida la vettura ibrida in città accompagnata solo dal sussurro del motore elettrico, senza generare emissioni.

Ci si sente a casa dove si lascia il cuore

Ad Aarhus, questo tipo di mobilità fa ormai parte della vita quotidiana da lungo tempo. Ovunque, in città, si trovano colonne di ricarica per le auto elettriche. Qui, da un bel pezzo anche la guida autonoma non è più una visione futura, almeno nei parcheggi. I conducenti devono semplicemente manovrare la loro auto in uno dei box parcheggio e scendere, a tutto il resto ci pensa il robot nel seminterrato. Christina è orgogliosa del fatto che i danesi siano così aperti al progresso. Dietro a tutto questo non si nascondono però dei sognatori, ma dei pragmatici scandinavi con una visione chiara e lungimirante.

Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana Porsche - Dalla pista alla vita quotidiana
[+]

Per ricaricare le energie, Christina non ha bisogno di molto: un po' di sole, i suoi amici e un pranzo con sua madre. Per il sole e per la sua carriera, si è trasferita a Los Angeles. Per vedere la sua famiglia, torna sempre volentieri in Danimarca. La Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo è la giusta compagna per questo breve viaggio in patria? Christina non deve rispondere subito a quest'interrogativo; invece dà ancora un po' di gas e si avvia verso il suo prossimo appuntamento.

«Per me, avere coraggio significa non temere d’abbandonare la propria ‘comfort zone’, avere la forza di azzardare il primo passo e ampliare sempre al massimo i propri orizzonti. Con la Panamera, Porsche ci è decisamente riuscita.»

[+]

Consumi ed emissioni

Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo
3,3
l/100 km
76
g/km
18,1
kWh/100 km